La morale secondo Friedrich Wilhelm Nietzsche

La morale secondo Friedrich Wilhelm Nietzsche

“è stato dio a creare l´uomo o l´uomo a creare dio?”

La piccola forza che occorre per spingere una barca nel fiume non deve essere confusa con la forza di questo fiume che da allora in poi la porta.

Non dimenticare che dare Gioia dà anche Gioia.

Di tutto conosciamo il prezzo, di niente il valore.

Da quando ho smesso di cercare ho imparato a trovare, da quando un vento si levò a me contrario veleggio su tutti i venti.

Che cos´è per te la cosa più umana? Risparmiare vergogna a qualcuno.

Chi chiami cattivo? Chi mira soltanto a incutere vergogna.

Chi conosce in profondità si sforza d´essere chiaro, chi vorrebbe sembrare profondo alla moltitudine si sforza d´essere oscuro.

Chi disprezza se stesso continua pur sempre ad apprezzarsi come disprezzatore.

Ci è necessario essere onesti verso noi stessi e conoscerci molto bene, per poter esercitare verso gli altri quella filantropica simulazione che è chiamata amore e bontà.

Chi sa come nasce una reputazione diffiderà perfino della reputazione di cui gode la virtù.

L´uomo è difficile da scoprire, ed egli è per se stesso la più difficile delle scoperte.

E´ prerogativa della grandezza recare grande felicità con piccoli doni.

Madre dell´eccesso non è la gioia, ma la mancanza di gioia.

Le convinzioni, più delle bugie, sono nemiche pericolose della verità.

Ci si sbaglierà raramente, attribuendo le azioni estreme alla vanità, quelle mediocri all´abitudine e quelle meschine alla paura.

Non attribuiamo particolare valore al possesso di una virtù, finchè non ne notiamo la totale mancanza nel nostro avversario.

Io sono interamente corpo, e nient´altro, l´anima è soltanto una parola per indicare qualche cosa che riguarda il corpo.

Io amo gli uomini che cadono, se non altro perchè sono quelli che attraversano.

Si odono solo le domande alle quali si è in condizione di trovare una risposta.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 10.0/10 (2 votes cast)
VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 1 vote)
La morale secondo Friedrich Wilhelm Nietzsche, 10.0 out of 10 based on 2 ratings